Scuola Arti e Mestieri - Comune di Cotignola

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Cultura, sport... - Scuola Arti e Mestieri  

Scuola Arti e Mestieri

arti-e-mestieri

La scuola Arti e Mestieri di Cotignola si colloca in uno spazio intermedio tra la scuola e il gioco, permettendo quindi l’incontro tra questi due mondi troppo spesso separati. Un gioco impegnato perseguito e sostenuto attraverso gli strumenti dell’arte e dalla messa in atto, da parte del bambino, di una serie di sguardi, modalità e pratiche “da artista”. Un fare che crediamo debba coinvolgere più aspetti possibili della nostra quotidianità: una tensione alla curiosità, stupore e meraviglia costante, una ricerca della bellezza che perciò non può e non deve esaurirsi all’attività nel laboratorio, ma cercare di investire e permeare più aspetti possibili della vita intera. Un collegamento tra occhio e mano, un fare che pensiamo possa rendere anche più felici e che, in qualche modo, ha pure una ricaduta sulla comunità, perché rappresenta un tentativo di miglioramento della qualità della vita, del nostro sguardo sul mondo, sugli altri e su di noi stessi. Perché offre all’adulto altri modi di vedere che provengono dal mondo misterioso e lontano dei bambini.

lab-1

I maestri che operano nella struttura (Massimiliano Fabbri, Lucia Baldini, Marzia Bianchi, Pamela Casadio), non sono solo educatori formati sulla didattica dell’arte, ma anche artisti, e ciò permette alla programmazione e al fare ulteriori aperture, diramazioni, innesti fantasiosi e in parte imprevedibili, che ricadono a loro volta sulle attività con una serie di momenti ed episodi in cui la scuola si apre, esce e si rivolge a ciò che sta fuori: si offre come alternativa possibile, concreta. Dall’organizzazione di mostre di arte contemporanea (la rassegna Selvatico su tutte) ad allestimenti che invadono ed occupano il paese (la città dei bambini), da feste e laboratori aperti a bambini e genitori a collaborazioni con le associazioni e gli istituti locali (cooperativa Arcobaleno, Istituto comprensivo, associazione Primola, Pro loco,) ad agganci ed incontri con altre realtà esterne al territorio cotignolese che avvengono un po’ per affinità (Il Cerchio Fusignano, La Lucertola Ravenna, Nobodaddy Ravennateatro, Lugocontemporanea, Strade blu percorsi nel folk, Il laboratorio dell’imperfetto Gambettola, Clac Cesena, comuni di Lugo e Fusignano). Uno sguardo da artista che si sovrappone a quello del maestro-educatore-animatore e che ha dato modo di consolidare la struttura Arti e Mestieri intorno a modalità operative che riteniamo abbastanza rare e anomale, che spesso superano le rigidità dei vari metodi per aprirsi e distendersi in palinsesti più flessibili e imprevisti, liquidi e contaminati, in continua e costante evoluzione. Qualcosa che sta a metà tra una fabbrica e una casa dove si generano idee e cose. Un luogo dell’incontro. I laboratori e le attività didattiche della scuola si dividono principalmente in due momenti: una fase mattutina in cui i progetti e gli atelier dell’arti e mestieri si inseriscono all’interno della programmazione scolastica coinvolgendo circa 600 bambini, e una seconda pomeridiana, con un gruppo di bambini iscritti (circa 60) che frequenta la scuola da ottobre a maggio con modalità un po’ simili ad un’antica bottega, con un rapporto diretto e continuativo tra gli studenti e i maestri. Da un paio di anni inoltre la scuola organizza, principalmente al sabato con cadenza mensile, laboratori per bambini (nido e infanzia) e genitori.

I LABORATORI MATTUTINI NELLE SCUOLE

lab-4

I laboratori nelle scuole si svolgono principalmente nella sede della Scuola Arti e Mestieri di Cotignola e in quella della Casa di Arti e Mestieri di Barbiano, ad eccezione degli interventi all’asilo Nido, alla scuola Secondaria e di qualche incontro extra (scuola dell’infanzia e primaria) che solitamente inseriamo in corso d’opera all’interno della programmazione più strutturata. Ogni singolo progetto è specifico, diverso per scuola e classe, differente ogni anno: è frutto di un incontro e mediazione tra le nostre proposte e le esigenze e desideri delle insegnanti in merito alla loro programmazione; ciò permette all’attività laboratoriale di intrecciarsi al percorso scolastico, arricchendolo, integrandolo, rendendolo più complesso e, ci si augura, più affascinante e divertente. Con la convinzione che l’arte sia proprio luogo dei collegamenti e disciplina che tiene insieme cose diverse, e che una delle modalità principali di apprendimento e crescita risieda nella sfera delle emozioni. E l’arte, da sempre, è la storia e scienza dei sentimenti dell’uomo.

ASILO NIDO COMUNALE
Il laboratorio comprende 4 incontri
SCUOLA MATERNA COTIGNOLA
Il laboratorio prevede 40 incontri (4 per ogni gruppo di lavoro, 8 per sezione: la sezione viene divisa in due gruppi per consentire un intervento più preciso ed efficace)
SCUOLA MATERNA BARBIANO
15 incontri (5 per sezione)
ASILO CARLO MARIA SPADA
10 incontri (5 per sezione)
SCUOLA ELEMENTARE COTIGNOLA
I laboratori per le 11 sezioni della scuola prevedono 74 incontri di 2 ore ciascuno (primo ciclo 6 incontri per classe, secondo ciclo 8 incontri per classe) per un totale di 148 ore di lezione
SCUOLA ELEMENTARE BARBIANO I
 laboratori nelle 5 classi presenti nella scuola impegnano 68 ore distribuite su 34 interventi
SCUOLA MEDIA
Sono previsti 15 incontri

CORSI POMERIDIANI

lab-3

I corsi pomeridiani sono l’altra faccia dell’ Arti e Mestieri dove i bambini dai 6 ai 14 anni si inscrivono e frequentano da ottobre a maggio gli spazi della scuola: 6 corsi a Cotignola (5 per elementari, 1 per medie), 1 a Barbiano per un totale di 7. Questi corsi funzionano per mesi tematici e, a differenza di quelli mattutini, dove i bambini sperimentano, incontrano ed approfondiscono un tema e alcuni materiali e tecniche, al pomeriggio si trovano in una sorta di bottega multiforme che all’incirca ogni mese si evolve e cambia pelle, attraversando così il mese della pittura, quello del disegno, dei materiali di recupero e seconda vita delle cose, il mese della cartapesta, della creta e ceramica, del libro artistico-artigianale. I bambini che frequentano i pomeriggi oscillano intorno alle 60 unità: 15 a Barbiano, 45 a Cotignola. 35 incontri circa per corso (di 2 ore ciascuno) x 7 corsi = 490 ore di lezione Come accennato nella presentazione, gli operatori concorrono all’organizzazione di eventi quali il Natale con allestimenti nella piazza, la Segavecchia (laboratorio di cartapesta per bambini e adulti che si chiude con una parata finale), la Città dei Bambini (letture animate e spettacoli di burattini, giochi, mostre all’aperto), la festa finale della scuola Arti e Mestieri, (due giorni di laboratori, fiabe, film, cene in strada e campeggio nel parco davanti alla scuola) allestimenti di mostre, corsi per adulti (cartapesta, fotografia, stampa romagnola) incontri e visite guidate al museo e alla scuola, gite.

LA SEGAVECCHIA
Per il mese precedente alla sagra la scuola diventa fabbrica e officina della cartapesta dove i bambini costruiscono da sé quello che indosseranno il giorno della sfilata. I maestri inoltre lavorano su qualche pupazzo e si apre un corso per adulti che raccoglie circa una ventina di frequentanti che, come i bambini, a loro volta realizzano la propria maschera e che contribuiscono alla realizzazione dei fantocci che serviranno alla parata.

LA CITTA’ DEI BAMBINI

arti-e-mestieri-1

Si tratta, da un certo punto di vista, del momento più importante dell’anno poiché qui si verifica, esce e si rende visibile il percorso di un intero anno scolastico, la fatica, il divertimento e l’impegno dei bambini e insegnanti che si riflette in un grande gioco multiforme che invade le vie centrali del paese. La Scuola Arti e Mestieri riveste una funzione importante di raccordo tra il mondo scolastico e il comune e si occupa di svariati aspetti che permettono l’ideazione dell’evento: dalla ideazione del tema all’organizzazione degli eventi, dall’immagine grafica alle mostre in giro per il paese, dai laboratori all’aperto alle letture e racconti.

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse