RINVIATO IL REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 29 MARZO 2020 - Comune di Cotignola

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Elezioni del Pa... - Guida ai servizi - Anagrafe, docum... - Elettorale - RINVIATO IL REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 29 MARZO 2020  

RINVIATO IL REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 29 MARZO 2020

Rinviata la data del referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari, in programma il 29 marzo prossimo.

Lo ha deciso oggi pomeriggio il Consiglio dei ministri per consentire a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un'adeguata informazione sulla scelta che sono chiamati a fare votando sul quesito referendario. La data del 29 marzo, infatti, era stata fissata con il decreto del Presidente della Repubblica 28 gennaio 2020 prima dell'emergenza sanitaria da Coronavirus.

Le procedure referendarie in Italia e all'estero vengono quindi sospese, per riprendere quando sarà fissata la nuova data del referendum.

5 marzo 2020

Il link al sito del ministero dell'interno https://dait.interno.gov.it/elezioni/notizie/rinviato-referendum-del-29-marzo-2020

La comunicazione della Prefettura di Ravenna contenente la circolare del Ministero degli Interni sulla sospensione delle attività referendarie

RINVIATO-REFERENDUM

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29 gennaio il  Decreto del Presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020  di indizione del referendum ex art. 138 della Costituzione per l’approvazione del testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Il testo del quesito referendario è il seguente:  «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”,  approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?»

 

Per tale referendum le operazioni di voto si svolgeranno

domenica 29 marzo 2020, dalle ore 07:00 alle ore 23:00

 

ai sensi dell’art.1, comma 399, primo periodo, della legge 27 dicembre 2013, n.147 (legge di stabilità 2014) e le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti.

Per questo tipo di consultazione non è previsto un numero minimo di votanti,  pertanto la proposta soggetta a referendum è approvata se i voti favorevoli superano quelli sfavorevoli.

 

 

Possono votare anche gli elettori residenti all'estero  (A.I.R.E.) o i cittadini temporaneamente all'estero  per motivi di lavoro, studio o cure mediche, per almeno 3 mesi (non A.I.R.E.):

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

- non A.I.R.E.: L'art. 4-bis, comma 2, della legge n.459/01, modificato da ultimo dall'articolo 6, comma 2, lett. a), della legge 3 novembre 2017, n.165, prevede che l'opzione di voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all'estero pervenga direttamente al comune d'iscrizione nelle liste elettorali entro il trentaduesimo giorno antecedente la data di votazione e, quindi, entro il 26 febbraio p. v., in tempo utile per l'immediata comunicazione al Ministero dell'interno.L'opzione dovrà pervenire al comune per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall'interessato.

A questo link tutte le informazioni per gli Elettori temporaneamente all'estero: https://dait.interno.gov.it/elezioni/notizie/referendum-29-marzo-2020-elettori-temporaneamente-allestero

Il modello opzione per gli elettori temporaneamente all'estero è scaricabile anche qui di seguito:

RESIDENTI ALL'ESTERO

- A.I.R.E.: va inoltrata richiesta alla rappresentanza diplomatica o consolare (art. 4, comma 2, legge 27 dicembre 2001, n. 459) entro 10 giorni  dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto presidenziale, ovvero entro il giorno 8 febbraio 2020  . Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e - per essere valida - deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile dal sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ( www.esteri.it  ) o da quello del proprio Ufficio consolare.

 La votazione può essere effettuata:

  • PER POSTA;
  • IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI ISCRIZIONE ELETTORALE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia.

Di seguito il modulo per i residenti all'estero:

 

I moduli possono essere scaricati sul sito del ministero degli esteri al seguente link:  https://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/retediplomatica/referendum-per-italiani-all-estero-due-opzioni-di-voto.html

 

VOTO DEGLI ELETTORI FISICAMENTE IMPEDITI

Di seguito è pubblicato il file contenente le indicazioni per gli elettori fisicamente impediti:

 

CONVOCAZIONE DELLA COMMISSIONE ELETTORALE PER LA NOMINA DEGLI SCRUTATORI:

scarica il manifesto della convocazione qui:

 

APERTURA DELL'UFFICIO ELETTORALE PER IL RILASCIO DELLE TESSERE ELETTORALI E PER ADEMPIMENTI E CHIARIMENTI INERENTI LA VOTAZIONE

L'ufficio elettorale comunale resta aperto quotidianamente, per la durata del normale orario di lavoro e straordinariamente  dalle ore 9 alle ore 18 nei due giorni precedenti la consultazione cioè venerdì 27 e sabato 28 marzo, mentre domenica 29 marzo l'apertura si protrarrà per tutta la durata delle operazioni cioè dalle ore 7 alle ore 23. Nel file di seguito tutte le informazioni:

 

ESERCIZIO DEL VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA' CHE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE

Nel file di seguito tutte le informazioni su come esercitare tale diritto:

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse