Carta di identità - Comune di Cotignola

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home - Guida ai servizi - Anagrafe, docum... - Carta di identità  

Carta di identità

DESCRIZIONE
La carta di identità può essere rilasciata alle persone residenti nel Comune di Cotignola o, in casi eccezionali, alle persone temporaneamente dimoranti nel Comune (in tal caso previa acquisizione del nulla osta del Comune di residenza).

VALIDITA' DEL DOCUMENTO
L'art. 10 del Decreto Legge 70/2011 ha profondamente rinnovato la normativa per il rilascio della carta di identità. Le nuove norme prevedono infatti l'emissione delle carte di identità a tutti i cittadini residenti di qualunque età.
E' stato soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta di identità precedentemente fissato in 15 anni, ed è stata stabilita una validità temporale diversa a seconda dell'età del cittadino:

  • per i minori di età inferiore a 3 anni, 3 anni di validità 
  • per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni, 5 anni di validità 
  • per i cittadini maggiorenni, 10 anni di validità.

Il Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008 ha esteso a 10 anni (precedentemente era di cinque anni) il periodo di validità delle carte di identità emesse dal 26/06/2003 pertanto i cittadini in possesso di carte di identità in corso di validità alla data del 26/06/2008 dovranno recarsi presso lo sportello dell'Ufficio Demografico Elettorale per l'apposizione del timbro di proroga sul documento per ulteriori cinque anni.
Il Decreto Legge n. 5/2012 ha stabilito che le carte di identità rilasciate a partire dal 10 febbraio 2012, riporteranno la scadenza decennale corrispondente al giorno del compleanno del titolare in modo che la scadenza coincida col giorno del proprio compleanno.
Il rinnovo della carta di identità può essere richiesto a partire dal 180° giorno precedente la scadenza.

MODALITA'
Richiesta diretta dell'interessato allo sportello dell'Ufficio Demografico Elettorale.
Il minore deve presentarsi PERSONALMENTE e con i genitori o con chi ne esercita la patria potestà.

DOCUMENTI DA PRESENTARE
Un documento di riconoscimento valido

  • Tre fotografie recenti (non anteriori ai sei mesi) a mezzo busto, uguali, a capo scoperto, su sfondo bianco con vista frontale e occhi ben visibili,, stampate su carta fotografica.
  • In caso di rinnovo o sostituzione per deterioramento occorre anche la vecchia carta di identità.
  • In caso di smarrimento o furto è necessaria la denuncia di furto o smarrimento, in originale, rilasciata dai Carabinieri.

Per cittadini stranieri residenti , la carta di identità viene rilasciata "non valida ai fini dell'espatrio". Oltre ai documenti previsti per i cittadini italiani, occorre presentare il permesso di soggiorno in corso di validità o la ricevuta del rinnovo.

VALIDITA' PER L'ESPATRIO
Per i cittadini italiani maggiorenni che lo richiedono e rendono le necessarie dichiarazioni di assenza di cause ostative, la carta di identità può avere anche validità per l'espatrio nei Paesi che la riconoscono come titolo equipollente al passaporto.
Per i cittadini italiani minorenni o interdetti, la carta di identità può essere resa valida per l'espatrio con l'assenso di entrambi i genitori o del tutore o con il nulla osta del giudice tutelare.
Il decreto Legge n. 1/2012 ha stabilito che sulla carta di identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di 14 anni si può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L'uso della carta ai fini dell'espatrio dei minori di anni 14 è subordinato comunque alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione all'espatrio, il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui i minori vengono affidati. Tale dichiarazione deve essere convalidata dalla Questura .

COSTO
€ 5,42

DOVE RIVOLGERSI
Ufficio Demografico Elettorale
Palazzo Tarlazzi (Piano Terra), Corso Sforza 48
48033 Cotignola (RA)
tel. 0545 908862 – 908864

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
R.D. n. 635 del 6/5/1940 artt. 288 - 294
Legge n. 224 del 18/2/1963
D.P.R. n. 1656 del 30/12/1965
Legge n. 1185 del 21/1171967
Legge n. 127 del 4/4/1977
D.P.R. n. 649 del 6/8/1974
Legge n. 39 del 28/2/1990 art. 6
Legge n. 127 del 15/5/1997
Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008
Decreto Legge n. 70/2011
Decreto Legge n. 1/2012
Decreto Legge n. 5/2012.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse